le 3 cime di lavaredo Idee vacanze

Oggi voglio guidarvi alla scoperta di panorami spettacolari. Vogliamo e dobbiamo approfondire la straordinaria bellezza dei nostri territori. Tre agli scenari più suggestivi che il nostro pianeta può offrire troviamo Le tre cime di Lavaredo. Ecco a voi alcune idee vacanze. Tutto questo non solo con la fantasia, non importa se lontano, vicino ai confini del mondo oppure a pochi chilometri da casa. Dobbiamo riappropriarci della grande bellezza perduta.

Idee vacanze per riscoprire la libertà perduta.

Ora che il mondo pian piano sta riaprendo le porte, blog e siti di viaggi pullulano di visitatori. Non più solo sognatori in cerca di ispirazioni. Vacanze, incertezza ma anche tanta voglia di prenotare. Vacanze, la libertà, la nuova normalità. Alla riscoperta del nostro territorio o di fiabesche spiagge tropicali. Stai cercando qualcosa di differente per il tuo prossimo viaggio? Cerchi nuove idee ed itinerari? Ecco alcune destinazioni particolari.

L’Italia si prepara ad accogliere trentanove milioni di visitatori stranieri, gli operatori del settore sono ottimisti. La campagna come alternativa alla vacanza di mare o di montagna. Un’idea vacanza per Relax, distanziamento naturale ed una varietà di interessi: benessere, storia, suggestioni enogastronomiche. La Valdichiana senese apprezzata molto dagli stranieri per gli inimitabili paesaggi naturali sta diventando una destinazione di riferimento anche per gli italiani.

L’Italia è anche terra di larghi, alcuni più blasonati altri meno conosciuti. Come il piccolo lago di Annone in provincia di Lecco. Questa località propone gite di trekking, escursioni, canoa, kayak e passeggiate nell’orto. La clientela italiana sceglie questi luoghi prevalentemente per il verde e per la pace che li circonda. Turismo di prossimità anche nella Tuscia viterbese. Ad esempio tra siti etruschi e potenziamento dell’offerta enogastronomica rappresenta un valore aggiunto sempre più ricercato da stranieri e italiani. La Tuscia è uno dei territori più completi del panorama italiano. Mare, lago, montagna e terme, i turisti possono intrattenersi con qualsiasi tipo di attività. Prodotti eccellenti con servizi altissimi. Inteso passiamo alla montagna per eccellenza, le dolomiti, i massicci con le cime di lavaredo.

Le tre cime di Lavaredo come idea per le vostre vacanze.

le tre cime di Lavaredo Idee vacanze
le tre cime di Lavaredo Idee vacanze

Un altra affascinante idea per le vacanze. Arriviamo adesso alle tre cime di Lavaredo sulle Dolomiti, montagne che con le loro vette indicano il cielo. i massicci con le cime di lavaredo, una meraviglia che è stata riconosciuta dall’unesco patrimonio dell’umanità e patrimonio dell’UNESCO.

Una delle attrazioni naturali più conosciute nel mondo dell’alpinismo italiano. Grazie al loro profilo inconfondibile, le spettacolari Tre Cime di Lavaredo sono un’icona del panorama delle Dolomiti. Offrono scenari incredibili per gli amanti della fotografia, dell’alpinismo, del ciclismo e dell’escursionismo, ma anche semplicemente della natura e dei suoi incomparabili doni.

Cenni geografici.

Tre cime di Lavaredo Idee vacanze
Tre cime di Lavaredo Idee vacanze

Ci troviamo letteralmente al confine tra le province di Bolzano, nella regione Trentino Alto Adige, e quella di Belluno, in Veneto. Ai loro piedi si sviluppa un altipiano molto vasto. Questo è importantissimo dal punto di vista idrografico, da cui sgorgano svariati torrenti e ruscelli. Questi sfoceranno a loro volta nel Mare Adriatico, dopo essere confluiti nell’Adige e il Piave, e nel Mar Nero, dopo l’unione col Danubio. Tra i massicci con le cime di lavaredo il panorama dolomitico la fanno da padrone.

Perché sono famose le Tre Cime di Lavaredo?

le tre cime Idee vacanze
le tre cime Idee vacanze

Le Tre Cime, sono molto conosciute anche sotto il toponimo tedesco Drei Zinnen, letteralmente “I Tre Merli”. Vanno considerate ad esempio come idee per le vostre vacanze. Hanno una caratteristica forma che ricorda tre dita che puntano, diritte e decise, verso il cielo. Tra i massicci con le tre cime, la cima centrale, denominata “la Grande”. La più alta con i suoi 2.999 metri sul livello del mare. Seguita dalla “Cima Ovest” con i suoi 2.973 metri e infine dalla più bassa e impervia, dall’alto dei suoi 2.857 m s.l.m., la “Cima Piccola”. La splendida ed emozionante vista delle Tre Cime può essere apprezzata sia da Nord che da Sud. Da seguire i numerosi itinerari, percorsi, sentieri e vie conducono escursionisti, alpinisti e amanti della natura al loro maestoso cospetto.

Le Tre Cime tra alpinismo e guerre.

Protagoniste di avvenimenti sensazionali e memorabili durante il ventesimo secolo, le Tre Cime del Lavaredo sono in realtà già ampiamente citate in documenti e mappe. Queste sono risalenti al sedicesimo secolo, anche se la definizione “le 3 cime” appare solo nel 1900. Nell 1869 i primi alpinisti riuscirono a scalare la Cima Grande, raggiunta pochi anni dopo, nel 1847, dalla prima scalatrice donna che riuscì a scalarne la vetta. La Cima Ovest fu scalata per la prima volta nel 1879. Diversamente invece per la Cima Piccola si dovette attendere fino al 1881, quando un paio di guide alpine riuscirono nell’impresa utilizzandone il lato sud – occidentale. Da allora, centinaia di scalatori si sono cimentati nell’ardua opera. Tra questi ad esempio i famosissimi alpinisti Comici e Dimai. Essi sfidarono la sorte scalando l’impervia parete Nord della Cima Grande, considerata tuttora un’impresa di elevata difficoltà. 

Luoghi nati come idea per le prime vacanze. Nel frattempo, le prime immagini delle tre cime delle Dolomiti furono immortalate nel 1907 dall’inglese Frank Ormiston-Smith. Tuttavia le definì senza esitare “il più grande spettacolo al mondo”.

Durante la Prima Guerra Mondiale, tra il 1915 e il 1918, il panorama delle 3 cime fu stravolto e segnato dalla furia di battaglie e combattimenti disuman. Tutto questo i trasformandosi in un macabro e sanguinoso scenario di una folle guerra tra l’Italia da una parte e l’Austria dall’altra. Rimangono tuttora resti di trincee, baraccamenti e gallerie, a ricordo imperituro di questi anni nefasti.

La bellissima storia di Viktoria Savs per un’idea vacanza diversa dal solito.

Idee vacanze Idee vacanze
Idee vacanze Idee vacanze

Durante la Grande Guerra, le tre cime delle Dolomiti videro anche le vicende di una moderna eroina. Essa fu Viktoria Savs, protagonista di una storia incredibile: arruolatasi tra le truppe austro – ungariche, fingendosi uomo, Viktoria ebbe una carriera strepitosa. Essa ricevette diverse medaglie e riconoscimenti sotto il falso nome Viktor Savs. Solo a causa di un serio infortunio nel 1917, i medici scoprono il suo segreto, e Viktoria sarà da allora per sempre conosciuta come l’eroina delle Tre Cime.

Tra episodi e vicende più recenti, una lapide commemorativa ricorda l’elicottero militare caduto nel 1974 tra le cime, il cui intero equipaggio morì tragicamente sul colpo. La lapide tuttavia fu realizzata con le pale dell’elicottero stesso, in un momento di grande spessore emotivo e valore sentimentale. I massicci con le cime di lavaredo veglieranno su di loro.

Raggiungere le Tre Cime, idea alternativa alle vostre vacanze.

i massicci con le cime di lavaredo Idee vacanze
i massicci con le cime di lavaredo Idee vacanze

Esistono diverse opzioni per raggiungere questo luogo di incredibile bellezza, dichiarato Patrimonio dell’Unesco. Durante la stagione estiva, la strada per le Tre Cime di Lavaredo a pedaggio è aperta e percorribile. Si parte dal Lago di Antorno, nei pressi di Misurina, e arrivo al pratico Rifugio Auronzo. Il pagamento del ticket consente l’utilizzo di questa comoda strad. Tuttavia viene, aperta però soltanto da primavera a autunno. Ad esempio il costo pedaggio, che include il parcheggio presso il rifugio, dipende dal veicolo.

Quanto si paga per le Tre Cime di Lavaredo?

le 3 cime di lavaredo Idee vacanze
le 3 cime di lavaredo Idee vacanze

I prezzi 2020 erano 30 Euro per le auto, 20 per le moto, 45 per camper e caravan. Tuttavia l’accesso rimane gratuito per i ciclisti e per i portatori di handicap muniti di apposito contrassegno. Ci sono tante opzioni ed idee per le vacanze, le tre cime sono una di queste.

Come arrivare alle tre cime?

le cime di lavaredo
le cime di lavaredo idee vacanze

Ti stai chiedendo: come arrivare in macchina alle Tre Cime di Lavaredo? Ci sono inoltre mezzi pubblici quali le navette bus locali gestite da Dolomitibus, per una scelta a favore dell’ambiente, più economica e “stress-free”. Itinerari specifici e sentieri per le Cime di Lavaredo sono altresì disponibili per chi intende avventurarsi a piedi. Ad esempio in direzione delle splendide tre cime, basta poco più di un’ora di camminata per raggiungere il rifugio a tutto questo si accede dal Rifugio Auronzo lungo il sentiero 101 in 20 minuti circa. Ad esempio da Auronzo di Cadore lungo la Val Marzon su sentiero 1104 in 4 ore e mezza; dal Rifugio Locatelli su sentiero n. 101.

Nella stagione invernale, a causa di neve e condizioni meteorologiche avverse tutte queste opzioni non sono disponibili. Tuttavia si possono raggiungere le cime con ciaspole, sci d’alpinismo, o a piedi. Mentre il servizio denominato Tre Cime Service provvede noleggio di pratiche motoslitte. Esse consentono di per raggiungere il rifugio con conseguente discesa in slittino: un’esperienza unica, divertente e avventurosa, perfetta e sicura per tutta la famiglia.

Che lago si vede dalle Tre Cime di Lavaredo?

Circondati da prati lussureggianti e scarpate rocciose troviamo tre splendidi laghetti montani. Con il cielo sereno si rispecchiano le tre cime creando uno scenario surreale. Le escursioni ed i percorsi di cui vogliamo parlarvi concedono panorami mozzafiato. Principalmente si tratta di tre laghetti che si sono formati grazie allo scioglimento dei ghiacciai. Si trovano a Nord delle Cime di Lavaredo, ai piedi della Cima Ovest. Ci troviamo senza ombra di dubbio di fronte ai lati più belli e significativi del d‘Alto Adige.

Escursione uno.

  • Si parte dal Rifugio-albergo Auronzo dovete prendere il sentiero n.105, dopo circa 25 minuti raggiungerete la Forcella Col de Mezo. A questo punto continuate in direzione Nord poi scendete verso destra ai laghetti. Invece dal rifugio Locatelli scendete sul sentiero n.105. A questo punto è necessario lasciare il tracciato e costeggiare gli orli dell’altopiano. Raccomandiamo sempre molta prudenza o l’accompagnamento di una guida. In un’ora raggiungerete ai laghetti.

Escursione due.

  • Percorsi ed escursioni le tre cime di Lavaredo – Salita al Lastròn dei Tre Scarpèri: durata indicativa ore 2,30
    partenza dal Rifugio Locatelli dobbiamo giungere sulla Forcella di San Candido. A questo punto occorre risalire un pendio di sassi e arrivare presso la Forcella Bassa, il sentiero vi porterà al Cadìn di San Candido, dovete attraversarlo per poi giungere ad una scarpata rocciosa, che va oltrepassata. Prima della Forcella di Sassovecchio occorre andare verso sinistra, in breve tempo raggiungerete la vetta.

Escursione tre.

  • Percorsi ed escursioni le tre cime di LavaredoSalita al Monte Paterno per il sentiero attrezzato “Sepp Innerkofler”: per esperti; durata indicativa ore 2,30; necessaria la torcia elettrica.
    Partenza sempre dal Rifugio Locatelli (ore 1,15 dal Rifugio Auronzo), prendiamo direzione sud-est. Il sentiero che porta alla cresta dove iniziano le gallerie per intendersi. A questo punto si esce dalla galleria più lunga e si arriva al canalino che ci permette di uscire alla Forcella del Camoscio. Attraversiamo il montante sulla sinistra fino a ad arrivare alla vetta.

Escursione quattro.

  • Percorsi ed escursioni le tre vette di LavaredoSalita al Monte Paterno (Altra via)
    questa volta partiamo dalla Forcella Lavaredo, direzione est, dobbiamo attraversare le gallerie, fino al raggiungimento della Forcella Passaporto. Tuttavia è necessario andare oltre, sulla sinistra, si arriva al canalone che monta la Forcella del Camoscio. Occorre risalire e costeggiare lungo la sua sponda destra e qui inizia il “Sentiero delle Forcelle”. C’è la possibilità per chi lo desidera di salire sul Monte Paterno, si scende nella stessa direzione.

Idee vacanze, dove andare per vedere le Tre Cime di Lavaredo?

Per poter ammirare le Tre cime di Lavaredo nel piano del loro splendore dovete percorrere il sentiero dal Rifugio Auronzo, al Rifugio Lavaredo. Da questa posizione potrete gustarvi uno degli spettacoli più affascinanti al mondo. Aspettare il tramonto in una limpida giornata estiva potrà permettervi di scattare fotogrammi unici. Il fascino della montagna vi trasmetterà emozioni uniche.

Escursioni intorno alle Tre Cime di Lavaredo, goditi la tua idea vacanza.

3cime Idee vacanze
3cime Idee vacanze

Dove andare per vedere le Tre Cime di Lavaredo? Una volta raggiunto il Rifugio Auronzo, ci troviamo ai piedi delle Tre Cime, a ben 2333 m. s.l.m. Da qui, si sviluppa la popolare escursione denominata il Giro delle Tre Cime di Lavaredo. Tutto questo viene rappresentato da un anello di poco meno di 10 chilometri. Tuttavia è molto semplice data la quasi totale assenza di dislivello. In questo modo si percorre agevolmente in poco più di tre ore.

Questo percorso ci regala delle viste a dir poco sensazionali sulle cime e sui monti limitrofi, quali il Monte Mattina, il Teston Rudo e il Monte Paterno. Questa escursione passa accanto a diversi piccoli e graziosi laghetti alpini. Il trekking lungo le tre Cime di Lavaredo è un’ottima scelta per godere di un incredibile spettacolo della natura. Quanto è lungo il giro delle Tre Cime di Lavaredo? Lo scenografico percorso impiega per fare il giro delle tre cime circa quattro ore.

Per gli amanti dello sci, basti pensare che la regione delle Tre Cime offre ben 200km di piste da fondo. Tutto questo ad esempio nelle zone di Cortina, San Candido, Dobbiaco, Sesto e Prato Piazza.

Idee vacanze rilassanti. I percorsi sulle tre cime di Lavaredo Val Pusteria.

massicci con le cime di lavaredo idee vacanza Idee vacanze
massicci con le cime di lavaredo idee vacanza Idee vacanze

Le Tre Cime offrono moltissimi punti per cordate, arrampicate e percorsi. Idee per le vostre vacanze. Tra i più amati e conosciuti, le 3 Vie normali alle Cime Grande, Piccola e Ovest, aperte dai pionieri dell’arrampicata nel diciannovesimo secolo. Ad esempio la storica Via Comici-Dimai, ma anche vie più ardite e complesse. Tra queste troviamo la storica Fessura Preuss, la Direttissima dei Sassoni, o la Via Cassin. Un’occasione imperdibile per rimanere in forma anche durante le vostre vacanze di Natale.

Gli amanti del ciclismo accorrono al percorso per le Tre Cime di Lavaredo in estate, per una scalata indimenticabile. Tuttavia questo è di difficoltà piuttosto elevata ma che garantisce una soddisfazione atletica senza pari. La salita, all’inizio alquanto impegnativa, è seguita da oltre un chilometro di discesa con importanti pendenze. Non per niente si tratta di una famosa e scenografica tappa storica del sensazionale Giro d’Italia. Ogni ciclista sogna di affrontare questo percorso almeno una volta nella vita.

Cosa vedere alle Cime di Lavaredo simbolo delle Dolomiti e dell’Alto Adige.

le 3 cime
le 3 cime

La natura regala incontri emozionanti in questa zona di rara e incomparabile bellezza, non a caso dichiarata patrimonio mondiale dall’Unesco. 

Il Parco Naturale Le Tre Cime si sviluppa attorno a questi tre colossi naturali e, grazie alla presenza del rifugio sotto le Tre Cime. Ad esempio praticabile e facilmente raggiungibile da chiunque. Camminando nella natura, si attraversano prati di larici nella zona orientale, boschi di pini cembri e abeti bianchi. Tra le rocce sono presenti piante pioniere quali la Cinquefoglie delle Dolomiti o il Crocus. Il lago sotto le Tre Cime di Lavaredo, quello di Landro, offre un delizioso spunto per pause, pic-nic e fotografie d’autore. Ad esempio tra gli animali che popolano questa zona si avvistano caprioli, civette, e, chiaramente, la maestosa aquila reale. Un’occasione imperdibile per vivere un emozionante vacanza romantica.

Per una vacanza all’insegna della natura e di panorami mozzafiato, visitare le Tre Cime di Lavaredo rappresenta una scelta semplicemente perfetta. Tutto questo vi regalerà ricordi incredibili. Ad esempio fotografie da incorniciare e condividere con orgoglio, e la consapevolezza di aver visto e toccato con mano uno dei panorami montani più unici e inconfondibili in tutto il mondo. Sono, apparse addirittura nella loro imponente e infinita bellezza in capolavori del cinema universale quali episodi appartenenti alle saghe di Indiana Jones e Star Wars.

Come raggiungere il rifugio Auronzo?

Procedi in direzione ovest da Via G. Carducci/SR48 verso Via Antonio Berti. Continua su SR48 e proseguì per 21,9 km.
Continua su Strada Provinciale 49 di Misurina per 2,6 km. Successivamente svolta a destra e prosegui per 6,9 km.
Svolta a destra e prosegui per 200 metri circa.
Successivamente Svolta a sinistra. La tua destinazione è sulla sinistra.

Come raggiungere le Tre Cime di Lavaredo da Dobbiaco?

Da Dobbiaco cedi in direzione ovest da Via Conti Künigl verso Via di Mezzo, dopodiché svolta a sinistra alla 1a traversa e prendi Via di Mezzo per 750 m
Alla rotonda, prosegui dritto su Strada Statale 51 di Alemagna e percorri 13,1 km
Svolta a sinistra e prendi Via Monte Piana/SS48bis
Continua su Via Monte Piana per 6,2 km
Svolta a sinistra per 7,1 km
Svolta a destra dopo 290 m
sei arrivato a destinazione Tre Cime di Lavaredo

Se invece preferisci andare in pullman può procedere così. Partenza alle otto circa di mattina dalla stazione di Dobbiaco, il bus vi porterà al rifugio Auronzo. A questo punto in dieci minuti circa a piedi potrete raggiungere le tre cime.

Cercate idee per vacanze del tutto rilassanti? Le tre cime di Lavaredo, hotel consigliati.



Grand Hotel Misurina 

Via Monte Piana 21, 32041 Misurina, Italia 

le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina
le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina
le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina
le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina

Situato nelle vicinanze di Cortina d’Ampezzo, il Grand Hotel Misurina offre un ristorante panoramico con piatti deliziosi e vista sul Lago di Misurina e camere dotate di TV, minibar e, nella maggior parte dei casi, pavimenti in legno.
Ubicato nel cuore delle Dolomiti, questo elegante e rilassante hotel si trova a 1.756 metri sul livello del mare e proprio di fronte alle Tre Cime di Lavaredo.

le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina
le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina

Il Grand Hotel sorge a soli 500 metri da una scuola di sci con corsi per tutti i livelli e nelle vicinanze della Foresta di Somaldida, dove troverete splendide piste da sci di fondo.
Potrete rilassarvi presso il raffinato lounge-bar e nel centro benessere completo di sauna, bagno turco, centro fitness e piscina coperta.

le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina
le tre cime di Lavaredo Grand Hotel Misurina


Avrete modo di approfittare di un miniclub con varie attività e di un pianobar con musica dal vivo 3 volte a settimana.
Le coppie apprezzano molto la posizione: l’hanno valutata 9,2 per un viaggio a due.




 Hotel Sorapiss

Via Monte Piana 15, 32041 Misurina, Italia

Hotel Sorapiss le tre cime di Lavaredo idee vacanza
Hotel Sorapiss le tre cime di Lavaredo idee vacanza

“Situato a Misurina, a 200 metri dal Lago di Misurina, l’Hotel Sorapiss offre un bar e una vista sulle montagne. A vostra disposizione inoltre un ristorante, il servizio in camera, un salone in comune e la connessione WiFi gratuita in tutte le aree. L’albergo vanta camere familiari.

Hotel Sorapiss tre cime di Lavaredo
Hotel Sorapiss tre cime di Lavaredo

Le sistemazioni dell’Hotel Sorapiss sono dotate di armadio, scrivania, TV e bagno privato.
Ogni mattina potrete gustare una colazione a buffet.
La zona circostante è ideale per praticare lo sci e l‘Hotel Sorapiss fornisce il servizio di noleggio dell’attrezzatura da sci.
L’aeroporto più vicino è quello di Bolzano, distante 72 km dall’albergo.

Hotel Sorapiss le tre cime di Lavaredo due
Hotel Sorapiss le tre cime di Lavaredo due

Le coppie apprezzano molto la posizione: l’hanno valutata 9,6 per un viaggio a due”.




Articolo scritto da Maria Felicia Pratticò
Esperienza in scrittura creativa, copywriting, creazione di contenuti SEO e traduzione; Appassionata di ambiente, biologia marina.


Di Riccardo Formelli

Analogic Marketing nasce alla fine del 2018, nel mese di dicembre, dalla mente e dalle mani del suo ideatore e fondatore Riccardo Formelli. La mission di Riccardo è quella di costruire un “Business in una box”, creando dei Training alla portata di tutti. Il progetto è infatti rivolto sia a chi conosce già il mondo del Marketing Online ma anche e soprattutto a chi parte da zero e sta muovendo i primi passi in quella direzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *