Sicurezza nelle scuole, nemmeno un edificio su due è ritenuto idoneo

Economia

Sicurezza nelle scuole. Siete preoccupati per la sicurezza dei vostri figli? Salve a tutti sono Riccardo Formelli e oggi voglio parlarvi della sicurezza nelle scuole. Dal XX Rapporto Ecosistema Scuola è emerso che gli istituti situati in zona sismica 1 sono l’8,8%. Tra questi solo il 20,2% sarebbe stato progettato o adeguato alla normativa tecnica riguardante la costruzione antisismica. Vogliamo rendere obbligatorio il corso sicurezza sul lavoro scuola.

Chi deve sostenere il corso sicurezza sul lavoro scuola

  • Docenti, personale ATA e alunni che partecipano ai percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro. Se sei amante della salute del benessere ti consiglio di leggere questo interessante articolo scritto sulla farina di Tumminia. Purtroppo le scuole italiane spesso sono sprovviste di mense. Da qui dovrebbe partire l’educazione alimentare dei nostri figli.

Vediamo alcuni dati

Dovrebbero essere tutelati, purtroppo non è così. Hanno svolto questa analisi e meno di un edificio scolastico su due dispone del certificato di agibilità (42,1%) e di collaudo statico (47,6%). In area sismica 1 e 2 il 43% delle scuole, di cui solo poco più del 30% è realizzato in maniera antisismica. Le conclusioni del rapporto sulla sicurezza nelle scuole sono impietose. Soltanto la metà ha la mensa scolastica. Più dell’87% degli edifici è sotto la classe energetica C. Oltre la metà delle scuole è sprovvista di impianti od attrezzature sportive. Gli studenti ancora oggi sono soggetti a presenza di amianto in 145 edifici (in gran parte al nord).

sicurezza-nelle-scuole

Diritti fondamentali dello studente e delle loro famiglie

Parliamo di un diritto fondamentale, quello della sicurezza degli studenti, quando si trovano a scuola devono essere tutelati., La sicurezza nelle scuole è un diritto fondamentale. Questo deve avvenire sempre, anche in un periodo come quello attuale, dove la didattica a distanza, per frenare la corsa dei contagi coronavirus, purtroppo si sostituisce alla fondamentale presenza fisica a scuola. In periodo di chiusura generalizzata oltre 6.000.000 di studenti sono costretti a seguire le lezioni in modalità ” didattica a distanza “.

Sicurezza nelle scuole e presenza di informatizzazione

Stiamo parlando di tutti gli edifici esaminati, dove si recano tutti i giorni circa 28.500 studenti. Per non parlare delle isole e delle città minori. I progetti più volte decantati dai nostri politici riguardanti l’informatizzazione delle scuole sono anni luce indietro rispetto ad altri paesi. I computer sono spesso sono guasti, obsoleti o non presenti. La situazione purtroppo è aggravata dal fatto che le disparità aumentano tra Nord e sud. Ti potrebbe interessare anche leggere un interessante articolo che ho scritto su l’affiliate marketing e le sue opportunità.

sicurezza nelle scuole

Fonte dei dati sulla sicurezza nelle scuole il XX Rapporto Ecosistema Scuola di Legambiente

La situazione sullo stato di salute precario dell’edilizia scolastica è reso noto dal XX Rapporto Ecosistema Scuola di Legambiente, pubblicato il 10 marzo 2021. Il dossier indica i dati raccolti su 87 comuni capoluogo, fornendoci l’esatta situazione riguardante la salute di 6.156 edifici. Le amministrazioni stanno facendo l’impossibile per renderli più sicuri e sostenibili. Stanno cercando in ogni modo di garantire servizi a sostegno delle famiglie. Allo stesso modo dei quasi 1,2 milioni di studenti che li frequentano. Il rapporto è pubblicato proprio nel momento in cui si distribuiscono gli investimenti relativi agli importi del Recovery Plan.

L’ultima versione prevede per l’edilizia scolastica 6,8 miliardi di euro. Risorse cospicue che rischiano, tuttavia, di non portare ai risultati prefissati. La situazione sulla sicurezza nelle scuole va risolta! Il sostanziale cambiamento è necessario. Se non vengono affrontate alcune criticità, tutto il sistema rischia malattie croniche. Tutto questo quanto sottolineato dagli studi effettuati.

Lascia un commento